Vai al contenuto

Associazione Nazionale Alpini Paracadutisti

MAI STRAC

Comandi correlati

Comando delle Forze Speciali dell'Esercito (COMFOSE)

COMFOSE-Il Comando delle Forze Speciali dell’Esercito è stato istituito nel settembre 2013 a Pisa, all’interno della più ampia Riforma dello strumento militare del 2012 voluta dall’allora Ministro della Difesa Ammiraglio Giampaolo Di Paola.

Sino alla costituzione di questo nuovo comando l’Esercito Italiano non ha mai avuto un comando dedicato alla preparazione delle Forze Speciali e delle Forze per Operazioni Speciali.
Durante il corso del tempo essi si sono trovati alle dipendenze di vari comandi e grandi unità come la Brigata Paracadutisti “Folgore”, il Comando Truppe Alpine e il Comando Artiglieria.

LINK: Comando delle Forze Speciali dell’Esercito (COMFOSE) – Esercito Italiano (difesa.it)

Comando delle Forze Operative Terrestri e Comando Operativo Esercito (COMFOTER-COE)

OMFOTER-COE
Il 1 ottobre 2016, il Comando Forze Operative Terrestri con sede in Verona si è riconfigurato nella sede di Roma come Comando delle Forze Operative Terrestri e Comando Operativo Esercito (COMFOTER COE).

Il COMFOTER COE è elemento di organizzazione dell’Esercito responsabile dell’indirizzo delle attività di approntamento e costituisce lo staff per il Capo di Stato Maggiore Esercito per le problematiche connesse alla generazione delle forze per le Operazioni, l’addestramento, l’approntamento, la simulazione, la validazione/certificazione/standardizzazione delle G.U. e unità operative e le informazioni tattiche.​

Il Comandante del COMFOTER COE è posto alle dipendenze d’impiego del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito.​

LINK: http://www.esercito.difesa.it/organizzazione/capo-di-sme/COMFOTER-COE

Comando Truppe Alpine

​Discende dal 4° Grande Comando Militare costituito a Bologna in esecuzione del decreto 25 marzo 1860 con funzioni prevalentemente territoriali, in grado di trasformarsi in comando di corpo d’armata in caso di guerra.
Sotto la sua giurisdizione viene posto il territorio compreso fra i fiumi Panaro e Taullo.
Soppresso nel primo semestre del 1867, le divisioni dipendenti sono dichiarate autonome.

Il 15 agosto 1870 viene costituito un corpo speciale per la campagna di Roma che, assunto il nome di IV Corpo d’Esercito è poi sciolto il 9 ottobre successivo; nel gennaio 1871 si forma il Comando Generale d’Esercito in Roma. Dal 1873 ha vita il 4° Comando Generale che a partire dal 22 gennaio 1877 diviene IV Corpo d’Armata e tale rimane sino al settembre 1943.

Nel 1939-40, le nuove Divisioni Alpine vennero inquadrate in un Corpo d’Armata Alpino.
Nel 1941 (mag.-giu.) sul fronte greco il XXVI C.A. assunse il nome di Corpo d’Armata Alpino avendo alle dipendenze due divisioni alpine.
Infine nel 1942 si ricostituisce il Corpo d’Armata Alpino su tre divisioni alpine che opera in Russia inserito nell’Armata Italiana in Russia (ARMIR) dove scrive pagine di gloria.
Viene sciolto il 1° marzo 1943.

Il 1° maggio 1945 s’insedia a Bolzano il IV Comando Militare Territoriale al quale subentra, dal 1° maggio 1952 il Comando IV Corpo d’Armata.

Divenuto dal 1° gennaio 1973 IV Corpo d’Armata Alpino, con la ristrutturazione del 1975 muta ancora denominazione in Comando 4° Corpo d’Armata Alpino.

Nell’ambito dei provvedimenti connessi con l’attuazione del Nuovo Modello di Difesa varia compiti ed organico e dal 1° ottobre 1997 diviene COMANDO TRUPPE ALPINE e mantiene alle dipendenze le Brigate Alpine,  il 6° reggimento alpini ed il Centro Addestramento Alpini.

LINK: http://www.esercito.difesa.it/organizzazione/capo-di-sme/Comando-Truppe-Alpine/Pagine/comalp-storia.aspx

Comando interforze per le Operazioni delle Forze Speciali (COFS)

COFS – Il Comando interforze per le Operazioni delle Forze Speciali è stato costituito il 1° dicembre 2004 alle dipendenze del Capo di SMD .

Il motto – “etiam si omnes ego non” – Tratta da S. Paolo, la citazione, individua la determinazione dell’uomo eletto a vivere secondo virtù ed emergere dalla massa, sfruttando le proprie qualità morali e spirituali.

LINK: http://www.difesa.it/SMD_/COFS/Pagine/default.aspx

error: Contenuto protetto !