23 ottobre del 1942

Quel 23 ottobre del 1942, l’Ufficio Informazioni del Comando Superiore delle Forze Armate in Africa Settentrionale, mediante i suoi Centri “I” di Bengasi e Tripoli, nonché attraverso gli agenti del controspionaggio dei Centri CS di Tobruk e del Nucleo “Egitto”, avevano una situazione chiara circa l’imminente tragedia che stava per avvenire. Quel giorno mancò tutto, viveri, acqua, munizioni, mezzi, ma soprattutto rinforzi e supporto aereo…solo una cosa non mancò, ossia il CORAGGIO di quei giovani ragazzi che con sprezzo del pericolo o ancor meglio della morte ormai certa, mostrarono agli inglesi cosa significava essere SOLDATI ma ancor di più cosa significava essere ITALIANI. Da quel giorno la FOLGORE entrò nella leggenda. Già allora il SIM, ossia il Servizio Segreto Militare, operava oltre le linee nemiche a supporto delle truppe schierate sul campo. Non poche furono le vittime tra gli agenti dell’intelligence così come tantissimi furono i ragazzi che in quei giorni rimasero per sempre nel deserto. Allora il nemico numero uno per l’intelligence italiana erano gli agenti segreti del Secret Intelligence Service inglese, comunemente noti come Military Intelligence Sect 6. Le attività di spionaggio e controspionaggio in Africa furono numerose e a volte al limite dell’immaginazione per il grado di difficoltà delle operazioni
Se vuoi saperne di più sull’intelligence nazionale, com’è nata e come si è evoluta nel tempo, come ha operato e come opera attualmente in cooperazione con l’antiterrorismo e le forze speciali, tanto in in Italia quanto all’estero per la sicurezza del Paese, chiedi informazioni per una copia “speciale” del Libro sui Servizi Segreti italiani (nuova edizione aggiornata a GIUGNO 2021), autografata dall’autore e col tuo nome cifrato con il noto codice “ENIGMA”, scrivendo in direct a ->

3 commenti su “23 ottobre del 1942”

  1. Pierluigi Tornaboni

    Come si fa a richiedere una copia speciale del Libro sui Servizi Segreti Italiani?
    Nell’articolo sopra scritto non ci sono riferimenti utili
    Grazie
    Mai Strac

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli

Iscriviti alla Newsletter

Archivio Articoli

Articoli per mese